La Corte Costituzionale con Sentenza 90/2019 afferma che gli Esperti sono vincolati ad eseguire le stime con parametri puntuali, oggettivi, circostanziati e calibrati sulla vendita forzata, avendo poi diritto ad avere un compenso per ogni singola prestazione richiesta dal quesito, riservando all'art. 13 la sola parte relativa alla valutazione.

Antefatto è un po’ lungo, come il tempo che abbiamo atteso per avere la sentenza 90/2019 pubblicata il 17.04.2019 in G.U. in merito al quesito promosso dal Tribunale di Vicenza (Giudice dr. Giulo Borella) in merito al giudizio di legittimità costituzionale sulla modalità di calcolo del compenso degli Esperti nelle procedure esecutive relativa all’istanza di liquidazione proposta da un Esperto.

La vertenza sorge con la modifica dell’art. 161 co.3 disp. att. C.P.C. nell’anno 2015 che cambia la modalità di liquidazione dell’Esperto, non più in base al valore ordinario stimato, in base al valore di vendita e con acconto massimo al termine dell’incarico del 50% del valore di stima: “Il compenso dell'esperto o dello stimatore nominato dal giudice o dall'ufficiale giudiziario è calcolato sulla base del prezzo ricavato dalla vendita. Prima della vendita non possono essere liquidati acconti in misura superiore al cinquanta per cento del compenso calcolato sulla base del valore di stima.

Ad una prima veloce lettura sembrerebbe di trovarsi davanti ad una “Caporetto” su tutti i fronti. Partendo dai “titoli di coda”, che confermano la legittimità dell’azione “repressiva” del legislatore, poi fermandosi tra le righe sugli intercalari “non fondata” o “non condiviso”, oppure leggendo in modo “tranchant” che la Corte ha rilevato “innegabilmente” che la volontà del legislatore era quella di contenere i costi delle stime per “porre rimedio a talune prassi distorte, che inducono ad attribuire valori di stima spropositati, al solo scopo di conseguire compensi più cospicui.“ con “la finalità di reprimere un fenomeno patologico”.

Se ci fermiamo solo a questa visione parziale della sentenza è comprensibile lo sgomento, sconforto e delusione e che ha pervaso i miei collegi Esperti (geometri, ingegneri ed architetti) di Vicenza, con cui da diversi anni ci troviamo su vari fronti a fare attività...

(continua la lettura con il download del testo completo di Zanotto geometra Giuseppe Antonio)

Categorie:
Osservatorio CTU - Esecuzioni Immobiliari