E-valuations®

Il punto di riferimento per i Valutatori Immobiliari Italiani

CHI SIAMO

L'Associazione, costituita a Torino l'8 maggio 2007, è stata promossa da un gruppo di valutatori, costituito da accademici ed esperti professionisti.

E-Valuations è aperta a tutti gli operatori della filiera immobiliare italiana ed europea che si occupano di Valutazione Immobiliare.

E-Valuations si propone di promuovere ed affermare le figure specialistiche del Valutatore Indipendente e del Rilevatore di Dati Immobiliari, soggetti in grado di applicare principi e criteri estimativi univoci, che possono condurre a risultati certi, condivisibili e replicabili, nel rispetto degli International Valuation Standards (IVS), degli European Valuation Standards (EVS), dei Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) e delle Linee Guida per la valutazione degli immobili.

Maggiori informazioni Dieci motivi per diventare socio

NOVITÀ IN EVIDENZA

  • 20/03/2017 Chieti e Siena sono le 2 nuove Sezioni territoriali E-Valuations

    Mentre prosegue il lavoro organizzativo dei 3 eventi nazionali (Catania, Roma e Mantova) che si svolgeranno quest'anno per celebrare il decennale di attività di E-Valuations, i nostri Associati continuano ad accogliere l'input lanciato lo scorso anno dal Consiglio direttivo in merito alla necessità di un'adeguata articolazione territoriale dell'Associazione.

    Oggi, alle prime 12 Sezioni territoriali sin qui attivate su base provinciale (MI, RM, PA, AP, BR, BAT, BA, CT, CE, PD, TA, TR), si sono aggiunte due nuove Sezioni: Chieti e Siena.

    Il Consiglio direttivo di E-Valuations ha infatti approvato le richieste di attivazione di altre due Sezioni provinciali, alle quali il Presidente e tutto il Cda formulano i migliori auguri di buon lavoro e ringraziano i nuovi Coordinatori (Ugo Iezzi - Chieti; Alessandro Leri - Siena) per l'impegno organizzativo sin qui profuso e la disponibilità dimostrata.

    Siamo quindi a 14 Sezioni attivate in altrettante Provincie e l'obiettivo comune di tutte le nostre Sezioni territoriali resta quello di svolgere ogni azione utile per la diffusione della cultura estimativa basata sui principi fondanti dell'Estimo e sugli standard operativi condivisi a livello nazionale ed internazionale.

  • 17/03/2017 LE VALUTAZIONI IMMOBILIARI NEL SETTORE AGRARIO-AGROALIMENTARE-AGROINDUSTRIALE

    Si è svolto lo scorso 16 marzo a Roma, presso il Centro Congressi delle Scuderie di Palazzo Altieri  - Sede ABI - un importante convegno organizzato dal CONAF (Consiglio Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali), dal titolo “LE VALUTAZIONI IMMOBILIARI NEL SETTORE AGRARIO-AGROALIMENTARE-AGROINDUSTRIALE”.

    All’evento hanno partecipato Agronomi provenienti da tutte le Regioni, a dimostrazione del forte interesse di questa categoria professionale rispetto al tema delle valutazioni immobiliari e delle molteplici implicazioni di tale attività nell’ambito del settore agricolo. Dopo i saluti di Andrea Sisti - Presidente CONAF, di Leonardo Casini - Presidente CESET e di Giovanni Sabatini - Direttore Generale ABI, sono state presentate 3 relazioni introduttive sui temi in discussione, tra cui quella del Presidente E-Valuations, Angelo Donato Berloco – Agronomo - dal titolo “Le valutazioni immobiliari nel settore agrario agroalimentare e agroindustriale: presupposti e finalità”.

    Le altre 2 relazioni sono state presentate da Angelo Peppetti - Direzione mercati finanziari Ufficio Crediti ABI ( sul tema relativo alle Linee guida dell’ABI) e da Giulio Borella - Giudice del Tribunale di Vicenza (sul tema inerente le procedure esecutive e il ruolo dei valutatori).

    Anche per gli Agronomi è evidente che una valutazione immobiliare corretta e trasparente è strategica per un corretto sviluppo del settore agricolo e pertanto occorre promuovere la figura specialistica del Valutatore immobiliare specializzato, un professionista che conosce il settore di competenza (nei suoi aspetti intrinseci e di contesto) e che è in grado di applicare principi e criteri estimativi univoci e riconosciuti a livello nazionale ed internazionale, per arrivare a definire risultati certi, condivisibili e replicabili

  • 17/03/2017 A LECCE UN IMPORTANTE EVENTO INFORMATIVO DI E-VALUATIONS

    Quanto è importante una corretta valutazione di un immobile per un investitore che vuole acquistare o vendere un fabbricato da ristrutturare o un’azienda agricola e quali sono gli standard estimativi che le professioni tecniche, economiche e legali devono rispettare? Questi gli argomenti affrontati in un importante evento informativi organizzato da E-Valuations, Istituto di Estimo e Valutazioni Immobiliari e dagli Ordini Professionali tecnici, dal titolo “Le nuove modalità di Valutazione nel settore Immobiliare - linee guida e aspetti tecnici, fiscali e legali”.

    L’evento, che ha visto la partecipazione di oltre 500 Professionisti interessati al settore delle valutazioni immobiliari, si è tenuto lo scorso 16 marzo presso l’Hotel Tiziano e dei Congressi in Via Porta d'Europa a Lecce, ed ha visto la partecipazione di E-Valuations con Daniele Reho,  di Alessandro Silvestrini (Presidente della Sezione Commerciale del Tribunale di Lecce) e dei Presidenti dell’Ordine degli Ingegneri di Lecce, dell’Ordine degli Architetti PPC di Lecce, dell’Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Lecce, del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Lecce, dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Lecce e della Fondazione Messapia – Fondazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Lecce.

    Inoltre vi sono state diverse relazioni sull’importanza della valutazione immobiliare come elemento base in molti settori operativi (bancario, giudiziario, tributario, ecc.) da parte di Manuela Zammillo (E-Valuations), Maurizio D’Amato (Politecnico di Bari), Massimo Orlando (Consigliere della Corte d'Appello del Tribunale di Lecce) e Antonio Costa (Università del Salento).

Archivio news

FLASH NEWS 24

Institutional Member dell'International Valuation Standards Council The European Group of Valuers' Associations Socio effettivo UNI Membro del Comitato Tecnico Scientifico di Tecnoborsa