La sostanza del giudizio atteso, riguarda la liquidazione del compenso dell'esperto stimatore, ritenuta ingiusta e quindi incostituzionale, in quanto basata sul ricavato della vendita, anziché in sul valore di stima come sostenuto dall'eccezione e da E-Valuations.

Mercoledì, 6 marzo ’19 ore 9:30 il Sig. Presidente della Corte costituzionale ha fissato, in Camera di consiglio, la trattazione del giudizio relativo all’art. 161, c. 3°, disposizioni di attuazione del codice di procedura civile, come aggiunto da art. 14, c. 1°, lett. a-ter), decreto-legge 27/06/2015, n. 83, convertito, con modificazioni, in art. 1, c. 1°, legge 06/08/2015, n. 132.

L’eccezione di incostituzionalità, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 5 settembre 2018, mossa dall'Ordinanza del 18 febbraio 2016 del Giudice dell’esecuzione del Tribunale di Vicenza dott. Giulio Borella su istanza promossa dal Geom. Valentino Scomazzon (VI) è sostenuta dagli interventi di E-Valuations Istituto di Estimo e Valutazioni unitamente alla Rete Nazionale delle Professioni dell’area Tecnica e Scientifica e all’Associazione dei Periti e degli Esperti.

In allegato l’avviso di Camera di consiglio.

Categorie:
Osservatorio Esecuzioni Immobiliari